9 settembre 2013

I ringraziamenti di Davide Betti



<<Siamo  molto contenti di com’è andata la giornata e posso affermare con largo anticipo che l’anno prossimo ci saranno delle belle novità>>
Decisamente euforico, al cellulare, il dinamico Davide Betti presidente del Trial Team Valle Intelvi, il sodalizio che domenica, ha ospitato, ed archiviato, la bella prova del circuito del Trialario.
La prima della seconda parte della stagione.
Abbiamo chiesto subito al presidente se si aspettava qualche presenza in più di piloti alla sua gara
<< Abbiamo raggiunto un ottantina di adesioni e per noi è un numero che ci soddisfa. Ne approfitto per ringraziare i piloti che hanno aderito alla nostra gara. Sono stati tutti contenti: noi più di loro>>
Dopo Vendrogno, Pian dei Resinelli, la trasferta veronese di Grezzana, e la tappa valtellinese di Piantedo, il Trialario proponeva la prima uscita in terra comasca.
Ed anche la location, e l’organizzazione del team comasco, è stata all’altezza della situazione
<< Più che soddisfatti tanto che anche il nostro primo cittadino, e la locale amministrazione comunale, è entusiasta di questa manifestazione. Sono situazioni che ci fanno piacere e ci tengo a ringraziare anche lo staff del circuito del Trialario molto attento ed appassionato a seguire i vari eventi e le società che organizzano le gare>>
Ricordiamo che le otto zone sono state  predisposte nella zona Cava o Paraviso ed altri tratti in località Pian d’Orano.
La tracciatura delle zone è stata realizzata tenendo in considerazione i temporali che secondo tutti i siti avrebbero dovuto abbattersi sulla Val d’Intelvi tra la sera di sabato e il pomeriggio di domenica.
<< Abbiamo gestito tutto con il massimo impegno sotto ogni punto di vista. Ci teniamo molto a questa manifestazione>>
Chiudiamo l’intervista con Betti (che ringrazia anche lo staff Anpas di Lanzo INtelvi) con la notizia d’apertura
<<  Abbiamo trovato altre zone particolari e suggestive da inserire per la prossima stagione. Zone belle e particolari presso il complesso del vecchio skilift. Arrivederci all’anno prossimo>>
Già perché il Trialario è questo:  archiviata una gara, si pensa già a quella successiva!

 


Lasci una risposta

You must be a logged in to post a comment.

Lascia un Commento