6 maggio 2013

Prima del TRIALARIO 2013: meglio di così…


Prima del TRIALARIO 2013: meglio di così…

Iniziato il Trofeo Trialario 2013  10^ edizione, e già questo la dice lunga, con un record di affluenza sia di piloti che di pubblico che di regioni presenti e ancora di osservatori da tutta Italia e come se non bastasse con la presenza per tutto il week end del campione certamente più amato ed ammirato di tutti i tempi con i suoi 7 campionati mondiali vinti,  lo spagnolo Jordi Tarrès  che abbiamo visto seguire la gara a piedi mischiato con il pubblico, mentre in zona abbiamo potuto invece ammirare l’esibizione con la sua guida sempre talentuosa di uno dei nostri campioni nazionali, Dario Re Delle Gandine che anche quest’anno segue il nostro campionato con il suo stand.

93 i partenti e 107 le licenze staccate dalla UISP per il Trial nella sola Lombardia…che dire? Un successo sicuramente non inatteso bensì una conferma che in questi 10 anni il lavoro dal Trialario Team e dal Team Millepiedi è stato svolto con grande passione, impegno e probabilmente nel migliore dei modi, ma soprattutto che tutto questo è stato percepito dai piloti che hanno sempre risposto in modo positivo ed entusiasta.

Veniamo alla gara, con zone molto varie e belle con un livello di difficoltà media che a giudicare dal numero di penalità ha impegnato tutti in modo adeguato alle categorie.

Nonostante il numero elevato dei piloti da iscrivere al mattino la gara è partita senza alcun problema alle 10 come previsto, mentre il numero elevato di partecipanti ha causato inevitabilmente qualche coda e il tempo massimo di gara ad alcuni meno esperti o più distratti non è stato sufficiente per terminare regolarmente.  Comunque il gran numero di partecipanti ed iscritti rende concreta la possibilità che a fine anno la moto JTG ad estrazione finirà nelle mani di un fortunato pilota che abbia partecipato a tutte le gare del Trialario 2013.

Ottimo il funzionamento del sistema ormai definitivo di gestione dei punteggi in tempo reale tramite i tablet dei giudici di zona che in totale autonomia ha gestito la gara e prodotto le classifiche finali visualizzate sui monitor alla partenza e su internet.

Come sempre al Trialario grande festa prima e durante le premiazioni con numeroso pubblico ad assistere e ad applaudire i primi classificati di ciascuna categoria tutti premiati da Tarrès in persona.

Presente ovviamente anche l’importatore nazionale della Jotagas , Massimo Petrella, con tutta la logistica JTG e le moto in esposizione poichè da quest’anno  le gare del Trialario valgono anche per il Trofeo nazionale monomarca JTG. Una ottima moto la JTG voluta e realizzata e prodotta da Jordi Tarrès, (e come avrebbe potuto non realizzarla bene?) che sta riscuotendo notevole successo tra gli appassionati anche perchè è sicuramente la vera novità tra le moto da trial degli ultimi anni e tutti coloro che l’hanno provata o acquistata si sono detti notevolmente soddisfatti. Durante le premiazioni Jordi Tarrès ha voluto rimarcare il parallelismo del successo del Trialario e della realizzazione della JTG in cui il comune denominatore è la grande passione con cui vengono realizzati e che è sempre la vera chiave del successo.

Per tutto il resto vi rimandiamo alle classifiche (sezione “Press” – classifiche) e, a breve, alle foto (sezione “Gallery”) che sono da sole molto eloquenti.

Un saluto a tutti, a presto.

Prossima gara il 2 Giugno a Ballabio (LC)


Una risposta

  1. danieli roberto scrive:

    ciao, ho partecipato alla gara domenica per la prima volta, al vostro trofeo. bello. mi sono divertito un sacco, belle zone, organizzato bene, bello il punteggio, fatto dal giudice di zona. e poi la premiazione fatta dal mio mito tarres ragazzi. l’unica cosa se mi posso permettere che non sono propio d’accordo è il tempo di gara. ho dovuto fare il 3° giro ragazzi a tempo di record ( arrivavo da vicenza, ed ho i miei 56 dico 56 anni fatti ragazzi) ed alla mia età correre è dura comunque complimenti ancora e ci vediamo alla prossima
    ciao danieli roberto

Lasci una risposta

You must be a logged in to post a comment.

Lascia un Commento